Strumenti personali

« padovanet.it   Tu sei qui: Home Notizie dall'associazione... ISTITUTO DI CULTURA ITALO TEDESCO Manifestazioni Italia-Germania: reciproche visioni
Dall'associazione...
 

Italia-Germania: reciproche visioni

Doppia proiezione (ore 18.00 e ore 21.00). Ingresso libero per i soci dell'Istituto di Cultura Italo-Tedesco.

 

ore 18.00, Mirabella/Sindelfingen (doc. - Ger./It- 2001, 54’) di Andreas Pichler

Oltre la metà degli abitanti di Mirabella, un paesino nel cuore della Sicilia, vive e lavora a Sindelfingen, nella Germania meridionale. Più volte la settimana un pullman fa la spola fra le due località, collegando come un’arteria vitale due città così diverse. Un documentario sui desideri e i sogni di queste persone che come pendolari vivono fra due mondi.

a seguire, Monaco, Italia (doc. - Ger./It. 2010, 59’) di Alessandro Melazzini

Chiunque parli con un monacense prima o poi scoprirà che la geografia inganna. L'Italia infatti non finisce con il Brennero. "Monaco è la città italiana collocata più a Nord" amano ripetere gli abitanti della capitale bavarese.

Merito certo delle sue tante reminiscenze architettoniche, ma anche dei suoi numerosi abitanti di origine italiana.

Perché se da qualche tempo la Germania è di moda, e Berlino la capitale più trendy del continente, è la Baviera che da sempre mantiene relazioni privilegiate con il nostro Paese. Qui vivono centomila connazionali, ventimila di loro nella sola Monaco.

"Monaco, Italia" è andato a scoprire alcuni di questi destini,

trovando tracce di italianità anche nei paesini di provincia dai tetti aguzzi e nei borghi tra le innevate foreste della Franconia.

ore 21.00, La rossa (RFT 1962, 100’) di Helmut Kaütner

Ispirato da un romanzo di Alfred Andersch, Helmut Käutner racconta la storia di una giovane donna, Franziska (Ruth Leuwerik), che non sopporta più la sua vita piccoloborghese in Germania, il suo matrimonio irrigidito dalla routine, una relazione scialba e insignificante. Va a Venezia e fa nuove conoscenze, che non si rivelano tuttavia diverse dalle precedenti; tra di esse vi è un ex ufficiale britannico e spia, che la utilizza per la sua vendetta nei confronti di un nazista. Franziska fugge di nuovo. Il film narra la storia di una fuga dalla noia mondana, analizza un ristagno della società, e abbozza paesaggi melanconici dell’anima, come nello stesso periodo fece Michelangelo Antonioni in Italia.

Lunedì 13 maggio, ore 18.00 e ore 21.00

13/05/2013
13/05/2013

Cinema MPX, Via Bonporti 22, Padova

Libero
consultare il sito www.icit.it / oppure telefonare al numero 049 663424 / 049 663232 / o scrivere all'indirizzo e-mail info@icit.it

numero di iscrizione al Registro Comunale: 675