Strumenti personali

« padovanet.it   Tu sei qui: Home Notizie dall'associazione... MOVIMENTO FEDERALISTA EUROPEO Incontri Costruire l'Europa con la forza del lavoro. Sviluppo economico ed unità politica per l'Eurozona

Costruire l'Europa con la forza del lavoro. Sviluppo economico ed unità politica per l'Eurozona

I federalisti europei si confrontano con le realtà del mondo del lavoro, sindacali, imprenditoriali e agricole per un'Europa unita fondata sul lavoro.

Ogni anno, il 9 maggio, in tutta l’Unione Europea , è Festa dell’Europa, perché il       9 maggio 1950, l’allora Ministro degli Esteri francese, Robert Schuman, comunicò alle diplomazie dei Paesi alleati un piano d’azione che aveva come obiettivo finale la federazione europea. Ma per arrivare a questa, i primi passi fondamentali dovevano essere uno pratico ed uno politico, tra loro inscindibili: la ripartenza dell’economia in un continente distrutto dalla guerra e la devoluzione di parte sovranità nazionale ad autorità indipendenti, comuni agli Stati accettanti e sovrannazionali, a causa dell’inefficacia dimostrata delle precedenti esperienze intergovernative. Ed anche a progressiva legittimazione democratica, come l’assemblea parlamentare.

Nella dichiarazione Schuman di quel 9 maggio è sempre attuale, non solo perché è inutile per l’Europa cercare una soluzione diversa da quella di far nascere una federazione, all’interno dell’Unione Europea, aperta ad ulteriori adesioni di Stati dell’Unione Europea. Infatti, interventi temporanei decisi dai Governi sui focolai di crisi non contrastano i problemi e rendono impopolari anche i Governi. Ma l’attualità della dichiarazione Schuman è anche nel ribadire che la coesione economica e la giustizia sociale sono irrinunciabili per il benessere dell’Europa, stavolta danneggiata dalla “guerra” valutaria e speculativa: ”La fusione delle produzioni di carbone e d'acciaio assicurerà subito la costituzione di basi comuni per lo sviluppo economico, prima tappa della federazione europea e cambierà il destino di queste regioni che, per lungo tempo, si sono dedicate alla fabbricazione di strumenti bellici, di cui costantemente sono state le vittime. La solidarietà di produzione, in tal modo realizzata, farà sì che una qualsiasi guerra tra la Francia e la Germania diventi non solo impensabile, ma materialmente impossibile… Il Compito affidato alla comune Alta Autorità sarà di assicurare entro i termini più brevi l’ammodernamento della produzione, il miglioramento della sua qualità, la fornitura a condizioni uguali per tutti gli Stati aderenti del carbone e dell’acciaio…, lo sviluppo dell’esportazione comune verso gli altri Paesi, l’uguaglianza verso l’alto delle condizioni di vita della manodopera di queste industrie… L’istituzione di un’Alta Autorità non pregiudica in nulla il regime di proprietà delle imprese”.   Il Movimento Federalista Europeo,  la cui riflessione ed azione sono finalizzate all’unità federale dell’Europa, non solo bancaria, economica e fiscale, ma anche e contestualmente politica, è impegnato non solo a ricordare con tenacia ai responsabili della politica che l’opzione federale è ineludibile, a pena della fine della democrazia e della politica in Europa, ma anche a stimolare nella cittadinanza la consapevolezza che la federazione europea non cade dal cielo, occorre una volontà politica che non sarà mai forte se non si dimostra pubblicamente il popolo europeo, cioè che l’opinione pubblica chieda pressantemente un ruolino di marcia preciso per la svolta federale dell’Europa. Perciò i federalisti si confrontano non solo con le comunità territoriali ed i partiti, ma anche con le espressioni del mondo del lavoro, della scuola e con tutte le associazioni della cittadinanza. Sono tutte indispensabili, perché tutti i cittadini sono indispensabili per una federazione che non deve restare solo su atti formali, ma deve essere vissuta con perenne responsabilità comune. Solo così, la federazione europea non fallirà.

 

Si confronteranno

CHRISTIAN FERRARI

(Componente di Segreteria della CGIL Padova)

LEONARDO GRANATA

(Vicepresidente di CONFAGRICOLTURA Padova)

MARISA RONCATO

(Presidente della Delegazione Veneto – Trentino Alto Adige dell’Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d’Azienda)

Moderatrice

CATERINA DAMIANI

(Parlamento Europeo degli Studenti)

Concluderà

GAETANO DE VENUTO

(Segretario della Sezione di Padova del Movimento Federalista Europeo)

Durante l’evento, saranno premiati i vincitori del concorso “ Diventiamo cittadini europei”.

04/05/2013
Ore 15,30, Sala del Consiglio di Quartiere 4, Via Santa Maria Assunta, fronte Cinema Porto Astra.
Libero
Movimento Federalista Europeo, c/o Gaetano De Venuto, cell. 3296137215.