Strumenti personali

Concrezioni

Con Crete Azioni azione artistica collettiva con installazione prorogata al 06.01.2018

Concrezioni - con crete azioni, azione collettiva work in progress, si sviluppa dal progetto di “paesaggio” all'aperto in argilla cruda dell’artista e ceramista Mara Ruzza, che dal 29 settembre al 15 ottobre ha condotto in improvvisazione creativa le diverse fasi di condivisione del fare, riunendo immaginazioni e capacità diverse a partire dalla frantumazione dell’argilla, successivamente manipolata ai diversi stati di umidità per creare forme.
Nata da u
na profonda passione per la terra, l’azione artistica work in progress promossa dall'Assessorato alla Cultura di Padova ha coinvolto artisti, creativi e pubblico a partecipare e riflettere sull’essenza primordiale di questa materia, sui peculiari cambiamenti di stato. Ha preso vita un “deserto” per la particolarità dell'argilla, una installazione scultorea in continuo cambiamento nel tempo e soggetta alle variazioni atmosferiche, che rimarrà in esposizione nel piazzale dell’ex Macello di Via Cornaro 1 a Padova prorogata al 6 gennaio 2018.

Nel tempo c'è stata la costruzione, il tempo disgrega e corrode. Concrezioni è un processo temporale, l’opera esposta destinata a deterioramento è un evento in divenire del quale i visitatori sono testimoni. Si è invitati a cogliere la bellezza del qui e ora e la bellezza nelle tracce del tempo che passa, condividendo uno stato dello spirito che evoca il fascino dell’imperfezione, essenza dell’estetica orientale fondata sull’accoglimento della transitorietà e mutevolezza delle cose, dove la Natura ci insegna grandi verità: niente è perfetto, niente dura per sempre; estetica che sollecita la percezione ad un continuo slittamento dal già stato a un qui e ora. La bellezza, come ogni cosa, non è disgiunta dalla caducità delle cose ed è un dinamico divenire.

Concrezioni si espande su di una superficie di mt. 6x6 circa ed è caratterizzata dal riciclo creativo con l’utilizzo di oltre 600 Kg. di argilla di scarto (oltre a carta e reti) e da eventi che sottolineano l’importanza dell’uso della materia naturale.

La performance ha voluto portare all’attenzione con delle azioni “con crete” lo stato, non solo futuro, della nostra terra soggetta ai cambiamenti climatici e a massicce deforestazioni, sensibilità condivisa con quanti hanno partecipato alla formazione dell’opera che può essere vista come metafora dell’ambiente in cui viviamo, del coinvolgimento e della responsabilità di ogni essere nelle azioni che compie in relazione alla natura e all'ambiente.
Dall'evento “Semina” di ottobre, per la nascita di nuove idee e possibilità di vita per il nostro ambiente, con la forma del seme raccolta nella cavità della Terra l'opera si è delineata come particolare natività contemporanea che potrà essere illuminata per ricordare con il rito della luce il rinnovarsi del ciclo morte/rinascita dell'anno, della natura e dell'opera stessa.

 www.mararuzza.it

Mara Ruzza continua nella sua ricerca artistica l’esplorazione del rapporto con il tempo, con Concrezioni propone una riflessione sull’interazione fra il Tempo e la Materia, sull’imprevedibilità e la decadenza, sulla percezione della memoria di vita e la possibilità di vedere il Tempo.

Per il periodo di fine anno l'Associazione La Mente Comune si unisce al progress di Concrezioni sollecitando l'impegno di ciascuno di noi nel rispetto della natura e dell'ambiente con una bici che trasforma l'energia cinetica che disegnerà percorsi di luce nell'opera. Con la volontà e l'impegno personale possiamo produrre buona energia per illuminare di nuova luce una terra che altrimenti può diventare desertica.
Con crete azioni propone ai visitatori di contribuire ad illuminare l'opera pedalando sulla “bici di luce” dell'installazione, augurio di nuova luce per la propria vita e per l'ambiente.

23/09/2017
06/01/2018

Piazzale ex Macello via Cornaro n.1 Padova

orario tutti i giorni, 16:30–19:00

Libero

 ADAMA A.s.c.

adama.cultura@gmail.com

JPEG image icon flayer CONCREZIONI PD 2017.jpeg — JPEG image, 424 KB (434412 bytes)