Strumenti personali

Dall'associazione...
 

I fratelli Grimm

le fiabe (seconda parte)

Relatore: Prof. Klaus Mueller

I fratelli Grimm ebbero davvero un ruolo di “maestri” della Germania che, tra incertezze e tentennamenti, si incamminava verso una nuova società dominata dalla borghesia. Tramontata con la Rivoluzione Francese la vecchia società dell’aristocrazia, urgeva un nuovo ordine sociale, economico, politico, culturale e morale. Caratteristica della nuova visione del mondo era anche una nuova concezione dell’infanzia e del bambino, considerato non più come un adulto in miniatura, ma come essere umano in un ben determinato stato della sua evoluzione, del tutto diverso dall’adulto. Ma proprio per questo vi era bisogno anche di una nuova “educazione” che doveva dare nuovi valori ed una nuova coscienza. I fratelli Grimm avrebbero dato, con le loro fiabe, un contributo essenziale alla nascente consapevolezza borghese.

26/02/2013

ore 17.00, in sede

Libero

Tel. 049 66 34 24 - Tel. e Fax 049 66 32 32

e-mail: info@icit.it - www.icit.it